Proiezione LIVE: Sandro Rafanelli – mercoledì 26 febbraio 2014 ore 21:00

Continua la nostra rassegna di proiezioni fotografiche LIVE di nuovi talenti della fotografia.

Mercoledì 26 febbraio 2014, ore 21:00 ospitiamo Sandro Rafanelli.

Biografia
Sandro Rafanelli (Pistoia, 1975) ha studiato alla facoltà di ingegneria di Firenze e svolge l’attività di sviluppatore software e fotografo fine art, è presidente dell’associazione culturale PhotoCompetition (www.photocompetition.it), cura e scrive per il blog di approfondimento fotografico BecauseTheLight (becausethelight.blogspot.it) con segnalazioni e riflessioni sulla comunicazione e lettura della fotografia. Vive e lavora a Firenze.
www.sandrorafanelli.com

Riconoscimenti e Esposizioni
Le sue serie fotografiche hanno ricevuto premi e riconoscimenti a livello nazionale. Gli ultimi:
• vincitore del Circuito Off con esposizione al PhotoLux Festival 2013 di Lucca
• vincitore del premio Galleria Spazio23 di Genova con esposizione curata da Piera Cavalieri
• vincitore del concorso Rosso Piccante 2013, esposizione a Diamante (Calabria)
• vincitore a Fofu 2012, con esposizione al festival di fotografia di Fucecchio
• vincitore di ‘Self Portrait’ di Obiettivo Reporters 2012, con esposizione a Milano curata da Sara Munari
• vincitore di ‘Confini 09’ nel 2011, con esposizioni a Torino, Genova, Milano, Roma e Trieste, curate da Fulvio Merlak, Fulvio Bortolozzo, Leonardo Brogioni, Clelia Belgrado e Maurizio Chelucci
I suoi lavori sono stati esposti a Roma, Milano, Genova, Torino, Firenze, Arezzo, Lucca, Cosenza, Venezia e Londra.

Presentazione
La serata sarà strutturata sulla presentazione della ricerca estetica personale dell’autore e la proiezione di alcuni lavori, partendo dall’ambito della fotografia architettonica, passando per il diario personale come strumento di indagine intimista, fino agli ultimi lavori esposti in galleria, in primis “Phantasmagoria” e “le Isole Invisibili”.
Su questi ultimi una piccola riflessione sull’approccio alla fotografia contemporanea, le nuove forme espressive che si aprono col digitale e la post produzione e l’esperienza personale nel costruire un progetto per concorsi e gallerie.
Una parte delle opere verrà mostrata sui supporti cartacei e montaggi originali pensati per gli spazi espositivi nei quali sono state allestite.

“Quando penso alla fotografia penso ad un rito da alchimista, alla camera oscura, alle imperscrutabili reazioni e relazioni tra i materiali.
Penso ad una pratica antica e sempre uguale a sé stessa. E anche se i miei riferimenti e ispirazioni sono di una fotografia lontana, non dimentico di vivere il mio tempo, un momento che espande e a volte fraintende l’artificialità, che esalta il finto più della finzione, che modella e modifica ogni cosa per togliere difetti ed aderire ad un’immagine di perfezione dalla quale, per ironia della sorte, finisce per allontanarsi spaventosamente.”
dalla presentazione di “Le Isole Invisibili”, Sandro Rafanelli

“Il lavoro di Sandro Rafanelli mi ha riportato alla mente il principio di Sigmund Freud, secondo il quale il funzionamento generale della psiche è basato su due concetti: “il principio della realtà” preposto all’adattamento all’ambiente circostante ed “il principio del piacere” che tende a sostituirsi a quello della realtà. Realtà e sogno, verità ed illusione. E su tutto… il tempo, che tutto crea e tutto distrugge. Fotografia e Tempo, connubio indissolubile. Ci sarebbe da discutere un bel po’. Per uno come me, amante della Fotografia contemporanea tanto quanto di quella d’epoca, le sue immagini sono un vero e proprio appagamento dell’occhio e del cuore.”
Fulvio Merlak, ex presidente FIAF, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche

“Sandro Rafanelli col suo Phantasmagoria cita la fotografia storica dello scorcio fra Ottocento e Novecento, utilizzando gli stilemi del Pittorialismo caro a quell’epoca, per creare immagini senza tempo – da sogno e da cinema d’altri tempi – dove presente e passato si intrecciano in un’ode alla periturità dell’attimo trasformata dal mezzo fotografico in fragile e fantasmatica effigie d’eterno.”
Rosa Maria Puglisi, “Lo specchio incerto”

Programma della serata

presentazione

1. la fotografia bella (e facile)

2. architettura e poetica dello spazio
chiesa di San Giovanni
* le fortezze di Milano
* firenze la notte
un cimitero sul mare

3. il diario personale e la fotografia intimista
my intimate summer
* Londra, la scelta dei ricordi

4. la ricerca personale
la distanza
* Arcani maggiori
* flaneur e altre serie

5. gli ultimi lavori
Ritratto del poeta
Phantasmagoria
le Isole Invisibili

* solo estratti della serie